Case Persone

Aprile4, 2019
by Account

Prende avvio nel co-housing di Vivo al venti il laboratorio di espressione corporea e avvicinamento alla lingua dei segni  condotto dal danzatore Daniele Trastu, e da Antonella Giancipoli

Ognuno di noi condividerá con gli spettatori una piccola parte di sé: un ricordo, una favola che raccontava la nonna, un’ esperienza memorabile, la paura di quando si era bambini…

Racconteremo tutto attraverso il movimento, con la lingua dei segni italiana, al termine di un laboratorio che ci permetterà di avvicinarci al movimento con maggiore consapevolezza e riscoprire il corpo, per riconoscerlo come strumento narrativo.
Saranno appuntamenti di circa 3 ore: il sabato dalle 16.00 alle 19.00 nello spazio comune, a partire dal 13 aprile.

prima pagina, Uncategorized